La comunità Wolfsangista internazionale è felice di annunciare a tutti i membri, amici e sostenitori che la nostra religione è stata riconosciuta presso la Commissione Europea.

– Questo è un traguardo molto importante per la nostra organizzazione che ora speriamo possa espandersi anche in altri paesi d’Europa oltre all’Italia ed all’austria dove già operiamo – ha affermato il grande gothi Björn.

– È una grande opportunità quella di poter partecipare al lavoro delle istituzioni europee – ha continuato il capo della nostra organizzazione internazionale – al fine di poter portare quante più politiche a favore della libertà religiosa in ogni stato dell’Unione Europea-

– ci auguriamo che questo traguardo possa essere seguito da molti altri e che molte persone in tutta Europa decidano di intraprendere il nostro cammino – ha concluso Björn.

Con la primavera inizierà anche l’anno cerimoniale. Vi aspettiamo numerosi. 🌲

Dovunque tu beva birra,
Perché la terra agisce contro la birra,
la quercia contro la dissenteria
la spiga contro la stregoneria,
il sambuco contro le liti in famiglia.
Per l’ira devi invocare la luna,
l’erica contro la rabbia
e contro il male le Rune.
#Havàmàl

Il Krampus è una delle figure più famose del folklore alpino.
Proviene dalla tradizione pre-cristiana presso la quale, secondo gli studiosi doveva rappresentare una divinità autoctona assimilabile al Cerunnus celtico. Secondo la leggenda il krampus proviene invece dalla tradizione germanica: sarebbe infatti il figlio di Hel inviato su Midgard per punire i malvagi.
Oggi è festeggiato il 6 dicembre in occasione di San Nicola: in questa occasione il Krampus svolge la funzione di aiutante del santo. Nella tradizione pre-cristiana invece il Krampus partecipava insieme al resto della popolazione a giochi e danze durante la notte del solstizio d’inverno esorcizzando così gli spiriti delle tenebre in attesa del sole.

Siamo “Il Tempio del Lupo“, una comunità etena del nord Italia, abbiamo bisogno del tuo aiuto per una questione che ci sta a cuore: il riconoscimento del nostro Ministro di Culto.

Il Ministro di Culto è colui che si occupa di celebrare le funzioni religiose, lo Stato riconosce legalmente i ministri di culto di alcune fedi, grazie questo riconoscimento le funzioni hanno anche effetto civile, come i matrimoni ed i funerali.

Purtroppo in Italia le leggi al riguardo sono molto antiche e penalizzano fortemente le religioni meno diffuse come l’etenismo; la frammentarietà delle comunità etene nel nostro Paese, inoltre, non favorisce il riconoscimento da parte dello Stato dei rispettivi ministri.

Come puoi aiutarci?

Firmando questa petizione contribuirai al raggiungimento delle 5000 firme necessarie per permettere alla nostra comunità di avere un Ministro legalmente riconosciuto: un minuto di tempo per te equivale ad una grande conquista per la libertà di tutti!

Affinché la tua firma possa essere valida è necessario che tu sia residente in Italia oppure residente all’estero con cittadinanza italiana.

Per restare aggiornato sulle nostre attività visita il nostro sito internet, oppure puoi seguirci su Facebook e Instagram.

Grazie di cuore a nome di tutti noi.

Per il riconoscimento del nostro ministro di culto.

https://www.change.org/ministrodicultoeteno

La nostra pagina ha raggiunto ieri i 1000 “mi piace”; nonostante la nobiltà dei nostri intenti fortunatamente non si calcoli in likes, il supporto web, in questo caso quello su Facebook, è di vitale importanza per realtà come la nostra che necessitano una solida base di sostenitori per poter trasmettere più forte la propria voce in un mondo di giganti (letteralmente).

Continuate e seguirci ed a sostenere le nostre battaglie.

Ricordiamo inoltre che per sostenere l’associazione è possibile aderire al tesseramento 2021 tramite questo link: ASSOCIATI